Gli italiani pronti a seguire il sogno degli Azzurri della palla ovale

L’11% degli italiani organizzerebbe una breve vacanza per seguire partite di rugby


La massima competizione mondiale della palla ovale  è ormai alle porte e i tifosi non vedono l’ora di seguire le partite più accese, quest’anno direttamente dalla madrepatria di questo sport. Per i supporter più accaniti e per chi ama viaggiare, il campionato è anche l’occasione giusta per scoprire un volto nuovo del Regno Unito e vivere le città ospitanti da veri sportivi. Proprio per questo, Expedia suggerisce modi diversi di godersi al massimo un viaggio a tema sportivo in Inghilterra.  

“La nostra recente ricerca ‘In vacanza di corsa’ dimostra che i grandi eventi sportivi sono un’occasione molto amata da italiani ed europei per organizzare veloci trasferte, per seguire le partite ma anche per passare qualche giorno in città mai visitate prima” ha dichiarato Fabrizio Giulio, Managing Director di Expedia.it. “Il 75% degli spagnoli e il 74% italiani considerano gli eventi sportivi un’ottima ragione per pianificare una vacanza e unire la passione per lo sport al relax; percentuale più alta della media europea, intorno al 67%.”

Il calcio resta ovviamente lo sport che muove il maggior numero di tifosi italiani (il 35%), ma anche la palla ovale dimostra di essere in grado di mobilitare una schiera di appassionati: l’11% approfitta di partite e tornei per organizzare una vacanza, per tifare i propri rugbisti preferiti e magari unirsi, in caso di vittoria, ai festeggiamenti del famoso “terzo tempo”.

”Eventi sportivi come questo sono l’occasione ideale per i tifosi e chi li accompagna, di scoprire città affascinanti, anche meno conosciute. L’edizione di quest’anno dà agli appassionati la possibilità di visitare la Gran Bretagna in tutta la sua unicità.” continua Fabrizio Giulio. “Spesso quando organizziamo un viaggio, ci concentriamo più sulla scelta della destinazione e sulla pianificazione piuttosto che su cosa fare e vedere una volta arrivati. Grazie alle opzioni offerte da Expedia.it, anche chi cerca quel qualcosa in più che renda uniche le proprie vacanze potrà trovare la soluzione di viaggio più adatta alle proprie esigenze e sfruttare al massimo il soggiorno per unire allo sport arte e cultura, attraverso le diverse attività e visite proposte.”

Le partite della nazionale italiana di rugby sono l’occasione ideale per organizzare un viaggio a tema sportivo, visitando il Regno Unito da Londra a Leeds fino ad Exeter:

·          A Londra, dove l’Italia affronterà la Francia, il 19 settembre, e l’Irlanda, il 4 ottobre, l’appuntamento è a Twickenham e nel rinnovato Parco Olimpico all’estremo est della capitale britannica, da non perdere anche i pub più frequentati dai tifosi inglesi, un must per i veri appassionati;

·         La partita contro il Canada, il 26 settembre, porterà i tifosi italiani alla scoperta di Leeds;

·         Infine, il match con la Romania, l’11 ottobre, è un’ottima scusa per scoprire non solo Exeter ma anche il Devon, a poche ore da Londra.


Il rugby a Londra
Chi andrà a Londraper seguire la partita contro la Francia avrà l’occasione di scoprire lo stadio di Twickenham, il tempio del rugby inglese: è il più grande impianto sportivo dedicato al rugby in tutto il mondo e può ospitare fino a 82.000 persone. La Rugby Football Union acquistò lo spazio nel 1907, quando era semplicemente un campo di cavoli e la prima partita venne giocata nel 1909; da allora, ha ospitato due Coppe del Mondo e diversi incontri internazionali. Oltre al tour dello stadio, è possibile anche visitare il World Rugby Museum. Twickenham è una location imperdibile anche per gli amanti della musica: proprio qui, nel corso degli anni, hanno suonato U2, R.E.M, Bon Jovi e Rolling Stones.
Per immergersi completamente nell’atmosfera “da rugby”, i veri fan non perderanno l’occasione di assaggiare i piatti del pub St Margaret, quartier generale dei tifosi, con ambientazione sportiva, situato ad una decina di minuti dallo stadio, o di recarsi, dopo la partita al pub The Sussex Arms, per qualche birra, rigorosamente locale, in compagnia.

Sempre a Londra, il Queen Elizabeth Olympic Park, famoso per aver ospitato le Olimpiadi di Londra del 2012, ospiterà un altro match degli Azzurri. Dopo alcuni lavori di ristrutturazione, il modernissimo stadio sarà aperto per ospitare la Rugby World Cup e dal 2016 diventerà la casa del West Ham United Football Club.


Yorkshire, dove la passione per il rugby sfida quella per il calcio
A Leeds, e in generale nello Yorkshire, la palla ovale è particolarmente amata: i tifosi potranno visitare Elland Road, dove l’Italia affronterà il Canada, ma anche lo Headingley Carnegie Stadium, casa dei celebri Rhinos. Una visita a Leeds non può prescindere dal tour dei pub, alla scoperta delle migliori birre locali grazie al gran numero di piccoli birrifici artigianali presenti in città.


Exeter, per immergersi nel National Festival of Rugby
Fino alla fine di ottobre, la città di Exeter e l’intera regione saranno animati da moltissimi eventi collaterali, legati al National Festival of Rugby: musica live, opere teatrali e festival animeranno la zona.
Non solo rugby: ad Exeter, dopo la partita al Sandy Park, non si può dimenticare di visitare la Ship Inn, la locanda storica frequentata dall'ammiraglio Francis Drake. Le celebri scogliere del Devon, poco distanti, valgono certamente una gita fuori città: dirigendosi ad est, sarà possibile scoprire i 153 km della Jurassic Coast, nominata patrimonio dell’UNESCO nel 2001 e tra i paesaggi più affascinanti del Regno Unito.