Sex on the beach? No, grazie!

Sex on the beach? No, grazie!

Vince il pudore: la spiaggia favorisce le conquiste, ma lasciarsi andare alla passione è spesso difficile

I dati rilevati da “Vita da Spiaggia”, lo studio di Expedia che disegna l’identikit di italiani e stranieri in vacanza al mare, dimostrano che gli italiani sembrano non essere più i grandi latin lover di un tempo… a quanto pare anche se mare e sole favoriscono le conquiste, lasciarsi andare alla passione in spiaggia è più difficile del previsto.

In tutto il mondo, solo il 24% dei frequentatori di spiagge ha avuto rapporti in riva al mare. E gli italiani, famosi per la loro passionalità e la capacità di conquistare pressoché chiunque? Si difendono un po’ meglio, ma senza grandi exploit: solo il 28% ha fatto l’amore in spiaggia.

I più passionali si rivelano essere indiani (35%), brasiliani (32%) e spagnoli (32%); i più morigerati sono giapponesi, canadesi e thailandesi, a pari merito al 18%. Chi non ha mai avuto occasione di lasciarsi andare alla passione in riva al mare pare essere soddisfatto della propria condotta: ben il 65% dice che non prenderebbe nemmeno in considerazione l’ipotesi.

Il 2016 sancisce quindi la fine delle tanto celebrate conquiste estive? Non è proprio così: la spiaggia si conferma lo spazio ideale per conoscere nuove persone, tra sport di squadra e passeggiate. Gli italiani, in particolare, approfittano della spiaggia per osservare gli altri (34%) e magari conoscere nuovi amici (27%). Anche in vista delle serate, è cruciale la scelta di una destinazione che permetta di entrare in contatto con gli altri: il 62% degli italiani, infatti, sceglie aree densamente popolate, ricche di locali e ristoranti, nel centro dell’azione. 

La riva del mare al tramonto, poi, è il posto ideale per un aperitivo in gruppo: il 65% dei turisti beve alcolici sulla spiaggia e la birra è la bevanda d’elezione (28%). La giusta ricompensa, dopo una “dura” preparazione alla prova costume. Prima delle vacanze al mare, infatti, la remise en forme e un periodo di cura di sé e del proprio corpo sono dei must assoluti. In tutto il mondo, il 67% di coloro che hanno organizzato vacanze al mare dichiara di curare il proprio corpo, prima della partenza, in modo da essere “beach ready”: in testa alla classifica, messicani (89%), brasiliani (85%), indiani e italiani (84%), ben al di sopra della media. I nostri connazionali, in particolare si concentrano sull’acquisto di un nuovo costume (59%), sulla dieta (39%), su depilazione (31%) e parrucchiere (28%), e infine su abbronzatura (25%) e sport (24%).