Vacation Deprivation 2015 di Expedia: viaggiare rende più produttivi al lavoro, felici e concentrati

Il 49% degli italiani, a pochi giorni dal rientro in ufficio, sta già pianificando il prossimo viaggio.
L’83% degli italiani non si sente in colpa ad andare in ferie, mentre il 42% ritiene di dover lavorare da almeno sei mesi prima di poter chiedere qualche giorno di vacanza.

 

Expedia, agenzia di viaggi online, ha analizzato l’impatto positivo che le vacanze hanno sui lavoratori di tutto il mondo nel suo studio Vacation Deprivation 2015, un report annuale, giunto alla quindicesima edizione, che ha preso in esame 9,273 adulti con un impiego in 2 paesi in Europa, Asia, Oceania e Americhe.

Lo studio svela il ruolo fondamentale delle vacanze per il benessere, al primo posto tra le cose che ci rendono felici, battendo anche il trovare soldi, festeggiare il proprio compleanno e persino sembrare più giovani di quel che si è. Fare vacanze con regolarità aumenta la produttività, oltre ad assicurare salute, felicità e una vita sessuale migliore, e in tutto il mondo il 90% degli intervistati dichiara che anche i viaggi più brevi sono importanti per salute e benessere.L’89% ritiene che possano giovare alla relazione con il partner e l’82% considera il viaggio un modo utile per mantenere buoni rapporti con amici e familiari.

”Partire per un viaggio, o anche solo pensare alla destinazione della prossima vacanza contribuisce al benessere personale. Lo studio Vacation Deprivation rivela infatti che il 49% degli italiani, appena rientrati in ufficio, inizia già a pianificare la prossima fuga”ha dichiaratoFabrizio Giulio, Managing Director di Expedia.it.“I viaggi possono davvero cambiare in meglio la nostra vita, anche sul lavoro: ci rendono più felici e meno stressati e il 74% delle persone si sente più concentrato al lavoro - un dato importante che può influire sull’efficienza”.

Facciamo abbastanza ferie o avremmo bisogno di qualche giorno in più?

In tutto il mondo,il 63% degli adulti con un impiego crede di meritare più vacanze di quelle che effettivamente gli spettano; la percezione di questa privazione è più forte a Singapore (81%), in Corea del Sud (78%) e Malesia (77%).Il 60% degli italiani si definisce addirittura “molto bisognoso di vacanze”, uno dei dati più alti in Europa, al pari con i norvegesi e preceduti solo dagli austriaci (62%), contro una media mondiale del 53%.

Anche se gli italiani percepiscono la necessità di dover prendere più giorni di ferie e l’83% non si sente in colpa a farlo, ancora un buon 42% si sente in dovere di lavorare almeno 6 mesi prima di poter chiedere qualche giorno di vacanza.

La sensazione di necessità di staccare dal lavoro parte forse dal fatto che quasi la metà degli italiani non prende tutti i giorni di ferie a disposizione, rendendoci tra gli europei più stakanovisti. Gli italiani hanno infatti diritto, in media, a 28 giorni di ferie all’anno, ma normalmente ne sfruttano 24,contro una media mondiale del 35%. Gli europei si dimostrano  particolarmente bravi a sfruttare a pieno le  ferie, ma a livello mondiale il 35% degli adulti prende meno giorni di quelli che potrebbe (in media, 3 giorni in meno)

Il motivo numero uno per rinunciare alle ferie è il lavoro: in tutto il mondo, il 42% degli intervistati dichiara  che sono proprio gli impegni di lavoro ad impedire le partenze e il 48% dei rispondenti ha già dovuto cancellare o spostare una vacanza per questo motivo.

Per gli italiani però, le ragioni sono diverse: solo per il 16% dei nostri connazionali gli impegni di lavoro fanno rinunciare alle vacanze, seguiti dalla difficoltà di coordinarsi con i compagni di viaggio (19%). La causa principale è però il voler risparmiare giorni in più per una vacanza più lunga, come dichiarato dal  27 % degli italiani.

 

Una volta in vacanza, si riesce davvero a staccare dal lavoro e dalla quotidianità?

Sempre più persone, in tutto il mondo, faticano a lasciare il lavoro a casa, il 66% della popolazione, infatti, controlla email e/o segreteria telefonica almeno una volta durante tutte le proprie vacanze e una persona su quattro confessa di farlo una volta al giorno, percentuali in netto aumento rispetto ai dati dello studio condotto sempre da Expedia lo scorso anno (14% e 11%).

Gli italiani si confermano dipendenti dal lavoro, con il 35% dei lavoratori che non riesce a fare a meno di controllare email e telefono di lavoro almeno una volta al giorno e l’83% degli intervistati che dichiara di controllarli anche più volte in un giorno. Un’incapacità a staccare che porta con sé uno scotto da pagare: il 47% degli italiani si sente infatti più stressato dopo aver controllato email e segreteria telefonica, contro una media globale del 32%, vanificando così l’effetto rilassante delle meritate ferie.

 

Expedia

Expedia è una delle agenzie di viaggi online leader al mondo e offre accesso a migliaia di proprietà prenotabili in tutto il mondo, inclusi hotel familiari, di lusso o le più note catene, più di 400 linee aere e un’ampia gamma di noleggio auto ed attività in loco. Unendo l’ampia possibilità di scelta con strumenti specializzati per aiutare ad affinare le opzioni, Expedia.it aiuta i viaggiatori a trovare e creare il viaggio che soddisfa al meglio le loro necessità. Ora, con la premiata app mobile di Expedia, è possibile pianificare e prenotare voli e hotel in mobilità. L’app Expedia offre utili strumenti per gestire il proprio viaggio, come mappe degli aeroporti; orario del check out all’hotel e notifiche sullo status del volo; mappe dell’hotel e molte altre funzioni. Per ispirazioni e consigli di viaggio visitate la nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/expedia.it

Expedia.it è parte di Expedia Inc. La società aiuta viaggiatori business e leisure, indirizza la crescente domanda e il direct booking ai travel supplier, e fornisce agli inserzionisti la possibilità di raggiungere un pubblico di alto valore di viaggiatori in market attraverso Expedia Media Solutions. Expedia permette inoltre prenotazioni per alcuni dei maggiori hotel e linee aeree al mondo, per i top brand nel mercato consumer, per siti ad alto livello di traffico e migliaia di affiliati attraverso attraverso Expedia® Affiliate Network. (NASDAQ:EXPE). Per notizie aziendali e di settore, visitatewww.expediainc.com o seguite l’account Twitter @expediainc.